POLITICA

2013
12
Aprile
Autoconvocato il Consiglio Comunale per Borgo Libertà

 

…discuterne in Consiglio Comunale, innanzitutto.

Questa la frase centrale del comunicato stampa del Movimento Politico “La Cicogna” del 21 Marzo circa la realizzazione della Casa Sollievo dell’Immigrato che l’Amministrazione Comunale vuole mettere in atto a Borgo Libertà.

Nella borgata sono stati spesi, giustamente, milioni di euro per Torre Alemanna affinché quella borgata diventasse polo di attrazione turistica, sono stati spesi milioni di euro per consegnare alla città uno dei più prestigiosi monumenti della Capitanata ma al tempo stesso nulla è stato fatto per rendere la stessa borgata vivibile. Nulla per i servizi, nulla per le strade, quasi nulla per la pulizia, nulla sotto l’aspetto medico sanitario, nulla per la sicurezza, ad oggi nulla per l’apertura del Monumento ma… si vogliono investire 670.000 euro (fondi richiesti al Ministero) per la creazione di un centro di accoglienza per 11 immigrati.

Gli immigrati sono presenti a quattro Km dalla borgata (località Tre Titoli, località S. Giovanni in Zezza), oggi sono circa 200 e a breve, non appena inizieranno i raccolti, ne saranno circa 350. Come fronteggiare l’emergenza? Con un centro di accoglienza per 11 immigrati… banale vero?

La borgata è stata interpellata dall’Amministrazione Comunale durante la progettazione dell’intervento? NO. La borgata sapeva nulla di ciò che l’Amministrazione Comunale aveva in mente di realizzare? NO

La borgata è stata messa a conoscenza solo quando il tutto, o meglio il danno, è stato compiuto!

Il Movimento Politico “La Cicogna” ha incontrato la borgata, ha condiviso le preoccupazioni, la rassegnazione della gente, ha percepito le reali esigenze della gente di borgo e degli immigrati che vivono nelle vicinanze, ha progettato con la borgata i servizi che necessitano per la stessa e per gli immigrati, ha studiato il PON Sicurezza cui il Comune di Cerignola ha aderito per ottenere il finanziamento, ha studiato il modo per non perderlo variando solo la destinazione sociale (sempre per l’impatto migratorio ma con servizi necessari) ha studiato la proposta da fare al Consiglio Comunale ed infine ha autoconvocato il Consiglio Comunale da tenersi a Borgo Libertà in seduta aperta affinchè si ascoltino le esigenze della gente, affinchè si restituisca dignità alla borgata, affinchè si restituisca la fiducia ormai persa dalla gente nei confronti della Politica, affinchè i cittadini inizino a vedere la politica come equipe al loro servizio e l’Istituzione a loro tutela. Il Movimento Politico “La Cicogna” ha sostituito l’ Amministrazione Comunale perché lontana dalla gente, dai bisogni, dalle esigenze e dalla realtò.

L’autoconvocazione è stata presentata, attendiamo che il Presidente del Consiglio Comunale ci indichi la data… con noi aspettano anche i cittadini di Borgo Libertà.

 

Movimento Politico

La Cicogna





Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'21 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy