POLITICA

2013
6
Giugno
Il caso Paparella: l'opinione de La Cicogna

A nome del Movimento Politico La Cicogna esprimo solidarietà al consigliere comunale Leonardo Paparella, oggetto di un esecrabile tentativo di epurazione.

Ricordiamo bene Leonardo Paparella, quale generoso sostenitore della candidatura di Berardino Tonti a Sindaco di questa città: fu all’epoca nostro strenuo, ma sempre corretto, avversario.

Noi, che frequentiamo da consiglieri e da “pubblico” il Consiglio Comunale, a differenza di consiglieri assenti per mesi e che ora sottoscrivono per epurare un collega sempre presente, abbiamo seguito il lavoro del consigliere Paparella, spesso in dissonanza con le nostre tesi. Ne abbiamo sempre apprezzato l’impegno e la correttezza personale ed istituzionale.

L’intervento di Paparella nella discussione sulla controversa questione della allocazione a Borgo Tressanti di un Centro di Accoglienza, fu chiaro, molto ben argomentato, accolto da visibili ed unanimi consensi da parte del popolo della Borgata.

Quel popolo al quale si rivolse un esagitato, in maniche di camicia, pretendendo di spiegare al popolo, quello che fosse meglio per il popolo, anche se quel popolo era in evidente disaccordo, espresso con fischi ed urla di contestazione.

Ma è oltremodo evidente come il “caso” del voto sul Centro di Accoglienza sia stato un mero pretesto per un regolamento di conti, all’interno del gruppo e del partito, contro la parte del partito medesimo, che osa pensare con la propria testa e formulare, motivandoli, propri giudizi.

Contro costoro si è scatenata la canea dei servi sciocchi, sempre più feroci e prepotenti degli stessi padroni che intendono servire.

Il PD, in assenza di una leadership saggia, che Elena Gentile non è in grado di esercitare, è in mano a costoro, che usano – e Lei si fa usare – la stessa dottoressa per regolare, all’ombra della Sua autorità, i conti in sospeso.

E donna Elena, docilmente, non solo asseconda, ma autorizza quello che è lo scempio di un glorioso e popolare partito.

Il tentativo di trascinare nella polemica La Cicogna è una vergognosa strumentalizzazione, che respingiamo al mittente, senza dedicare alla stessa nemmeno un commento, attesa la totale falsità di quel che si insinua e la chiarissima mentalità ottocentesca degli autori del documento, affezionati ad un quadro politico ormai inesistente e ad un linguaggio ridicolmente ottocentesco.

Piuttosto, quello che seriamente ci preoccupa è il quadro politico.

In una Città ogni giorno più in ginocchio, abbiamo una amministrazione comunale, che dopo tre anni di nulla, si vuole rilanciare, non si sa come.

Un PDL che non esiste!

Un UDC – o come diavolo si fanno oggi chiamare – confuso, incerto.

Concentrato nella coltivazione di modestissimi orticelli personali, ora squassato anche da gravi vicende giudiziarie.

A questo desolante panorama, si aggiunge il PD, diviso, in preda ad una crisi di nervi, con una Gentile priva di qualsivoglia strategia politica cittadina, ormai – speriamo che se ne renda conto – cieco strumento in mano a due o tre mediocri, che per eccellere hanno bisogno di eliminare coloro che li sovrastano politicamente e culturalmente.

Noi crediamo, pertanto, che sempre più La Cicogna si segnali come unica alternativa a questo marasma.

Non ci facciamo scoraggiare da questi squallidi scenari.

Continuiamo a rivendicare il ruolo centrale nel progetto che si chiama “Rinascimento” per Cerignola.

Ci sentiamo in grado di condurlo fino alla realizzazione.

Ma, ciò nonostante, continuiamo ad invocare la convergenza su questo progetto di quanti ne condividano finalità e strumenti culturali ed amministrativi.

Non ci interessa da che parte arrivino questi contributi: occorre solamente che siano correttamente indirizzati al bene comune, a far rinascere una speranza di riscatto morale, civile ed economico in questa città.

Se epurazioni, maldicenze, polemiche rabbiose sono il prezzo da pagare, che lo si paghi.

Noi parliamo ed invochiamo l’aiuto di Uomini Liberi, le cui idee siano meritevoli anche di questi sacrifici e di questo costo umano e politico.

Gente così che n’è a iosa.

Nel Movimento Politico La Cicogna ed altrove.

 

 

Franco Metta

Movimento Politico

La Cicogna





Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'21 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy