POLITICA

2013
9
Luglio
Sorpresona: Via Torino a Calice

Non certo per 1.800 mila euro, non certo per 1.500 mila euro e nemmeno per 1.200.

Basteranno 900 mila euro al nostro ingegnere per assicurarsi i capannoni ex Asia di Via Torino.

Non è ancora ufficiale, ma ci siamo.

Risparmio secco del 50% per il nostro imprenditore preferito.

Buco di 900 mila euro nel bilancio – alterato – del Comune di Cerignola.

Niente di imprevisto sotto il sole tramontante di Giannatempo.

Chi ha fatto l’affare, si sa e si sapeva.

Per il Comune di Cerignola un altro buco.

Mentre aspettiamo di sapere dallo scrivano ingegner Mastroserio se – poi – ha effettivamente incassato i soldi che al Comune sono dovuti per i suoli di via Monte Rosa.

Incassare, parola desueta al Comune di Cerignola, nei tempi del Gianna.

E visto che ci “prendiamo” sempre, azzardiamo altre due previsioni.

Il Comune giudicherà congrua l’offerta a 900 mila euro dell’ing. Calice, anche se è pari al solo 50% del valore stimato per quegli immobili;

anche se avrebbe la possibilità, visto l’importo, di valutare negativamente l’offerta e di mandare a monte l’affare.

Affare a senso unico.

Scommettete che la Commissione addetta alla valutazione non farà una piega?

La vendita sarà avallata.

E poi?

Seconda – facile – previsione.

Chiederanno i 900 mila a Calice?

Noi prevediamo che immediatamente comincerà il valzer degli scomputi, delle finte migliorie.

Non sia mai, che il Comune dovesse veramente incassare la somma offerta.

O, peggio ancora, l’ingegnere pagarla veramente!

 

Franco Metta

M. P. La Cicogna





Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'21 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy