POLITICA

2013
13
Novembre
La firma e l'alzata di mano

Questa mattina, come di consueto, ho accompagnato i miei bambini a scuola (V Circolo Torricelli), li saluto con il bacino a schiocco e mi accingo ad uscire, alcune mamme mi invitano a firmare una petizione… già conosco i contenuti, li conosco molto bene perché ne ho parlato in radio, ne ho parlato con i miei amici, abbiamo pensato ad un intervento in Consiglio Comunale mettendo già in conto le solite risposte da copione di qualche Assessore sprovveduto o del Sindaco stesso… “non abbiamo i soldi… anche gli altri comuni hanno problemi simili… il crollo delle torri gemelle… le ripercussioni dello spread… l’inflazione”. Leggo la bozza di petizione, fatta veramente bene, si chiede all’Amministrazione Comunale un intervento risolutivo delle problematiche legate alla palestra ormai inagibile… tutte le mamme hanno firmato ed in quella firma c’è la voglia di dedicare un sorriso al proprio piccino, la rabbia perché al proprio piccino viene negata la possibilità di fare un’attività importante, la solidarietà espressa e palese verso il corpo docenti, la speranza del cambiamento, la partecipazione attiva per la tutela della scuola e degli alunni, la protesta civile e democratica.

Una firma non si mette per caso, non si appone perché lo fann tutti… una firma è un vero e proprio contenitore pieno di sentimenti, di motivazioni, di messaggi, una firma non rappresenta l’indignazione di una persona ma di un nucleo… la mia firma è l’indignazione mia, di mia moglie, di mio figlio e di mia figlia, di mia madre e dei miei suoceri  in qualità di nonni… cento firme rappresentano l’indignazione di mille persone. Capiranno questo i nostri amministratori? Capiranno quanto è profondo il senso di ogni firma? Capiranno quanto interesse c’è in ogni firma, quanta partecipazione, quanta solidarietà?

Come ogni firma è stata posta da una moltitudine di mani, nello stesso modo l’alzata di mano di un Consigliere Comunale in seduta Consiliare  rappresenta l’alzata di mano di una moltitudine di persone, quelle che hanno votato il Consigliere stesso… ma con grandi differenze:

·         La firma da me posta presuppone la conoscenza dell’argomento, l’alzata di mano del Consigliere Comunale, il più delle volte, è ignara dell’argomento;

·         La firma da me posta è volta a tutelare un interesse comune, l’alzata di mano del Consigliere Comunale è volta a tutelare la propria maggioranza… più per un interesse di partito che per un interesse comune;

·         La firma da me posta rappresenta una moltitudine di persone palesemente d’accordo con la motivazione per cui la pongo, l’alzata di mano del Consigliere Comunale rappresenta una moltitudine di persone mai consultate e il più delle volte in disaccordo con l’alzata di mano stessa;

·         La firma da me posta è il risultato finale di un costante dialogo con le persone che rappresento, l’alzata di mano del Conigliere Comunale è il risultato finale di uno scarso dialogo con il Partito che rappresenta… non con le persone che lo hanno eletto, quelle devono solo votare.

Ma se  politica, secondo Aristotele, è l’amministrazione della Polis per il bene di tutti, la determinazione di uno spazio pubblico al quale tutti partecipano, se politica, secondo Sartori, è la sfera delle decisioni collettive sovrane, perché noi cittadini facciamo Politica e i politici si limitano a fare i cittadini pigri, disobbedienti, affaccendati in mille faccende che nulla hanno a che fare con la polis? Perché noi cittadini non abbiamo perso la rotta, il filo conduttore, l’importanza del bene comune, non abbiamo perso soprattutto la speranza e ci sostituiamo puntualmente a chi ci dovrebbe amministrare ma che, purtroppo, ha perso ideali, ha perso il senso del bene comune e soprattutto spera che i cittadini si limitino a mettere una crocetta nel giorno in cui si vota. Ogni giorno siamo sempre più consci che la democrazia può definirsi tale solo quando è partecipata, attiva.

 

Luca Colopi

MP La Cicogna





Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'21 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy