POLITICA

2013
15
Dicembre
Onesti, prima di tutto!

Al tavolo imprenditori, manager, tecnici.
Ognuno con la sua specificità in fatto di competenze, esperienze, propositi, idee.
Tutti, però finiscono per invocare un "pubblico" trasparente, onesto, non invasivo.
Un "pubblico" che stia al suo posto, non pretenda di influenzare, condizionare, imporre scelte clientelari.
Erano al tavolo del secondo incontro per FATTORE C, FATTORE CERIGNOLA.
Idee, suggerimenti, proposte interessanti e stimolanti: le più diverse tra loro, ma con questo unico comune denominatore:
AMMINISTRATORI ONESTI.
Nel senso dell'etica personale ed istituzionale: gente che non approfitti della propria carica istituzionale.
Comune, condivisa unanimemente, invocata ONESTA'.
Come dar loro torto.
Come non ricordare il Codice Etico degli Amministratori, posto al primo accapo del nostro programma amministrativo.
Che, tra l'altro, prevede per gli eletti impegni morali da sottoscrivere ed accettare, per poi praticarli, prima di assumere cariche pubbliche.
Ecco perché, insieme alla protesta di cui da sempre siamo interpreti; insieme alle proposte che fioccano nel quotidiano della nostra azione politica; un ruolo di rilievo assoluto deve essere mantenuto dalla lotta contro il malcostume politico.
Su questo tema non deve mai calare la nostra attenzione.
Continuare a denunciare, stigmatizzare, informare delle malefatte tutti i cittadini.
Dobbiamo sempre lottare contro la cancrena dei rapporti privilegiati tra funzionari pubblici ed imprese.
Ricordare che la pratica dei "soldi al pallone" è inaccettabile.
Che i provvedimenti amministrati adottati per favorire tizio e caio, sempre loro, sempre gli stessi, deve finire.
Basta con i figli assunti, i cognati incaricati, i sodali favoriti.
Tutto si può in questa città, ma prima ci vuole la ramazza per spazzare via il malcostume e la disonestà, ormai cronici.
Su questa strada dobbiamo continuare, sempre.
Poco importa se qualche volta la Magistratura ci appare sorda o peggio.
Conta il giudizio della gente.
Magari se qualche potere dello Stato fosse più inflessibile e più impermeabile ad indebite influenze, sarebbe meglio assai.
Ma raccontare alla nostra gente come e quanto questi sciacalli abbiano a cuore il proprio utile e non la Città che dovrebbero servire, è una opzione irrinunciabile.
Per tutti noi.
Esempi?
Seguiteci sabato prossimo, in radio, ne saprete di più e capirete.
Capirete che se questa Città vuole e deve decollare, occorre una preventiva e completa pulizia.
 

Franco Metta
M. P. La Cicogna.





Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'21 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy