POLITICA

2014
30
Aprile
Un triste 1° Maggio

Sara' triste il Primo Maggio del Movimento Politico La Cicogna.
Sorprendentemente non ho ricevuto, nella mia qualità di Presidente del Movimento, alcun invito a partecipare alla celebrazione della Festa dei Lavoratori.
Spero si sia trattato di un mero disguido, di un errore.
Ma ad oggi, alla vigilia, questa è la situazione che mi e ci rattrista.
La Cicogna è, al netto delle coalizioni, la prima forza politica della Città per consenso elettorale.
Esprime cinque rappresentanti dei cittadini in Consiglio.
Ha raccolto i voti di otto mila e passa lavoratori elettori.
E' incomprensibile ed ingiustificabile questo ostracismo.
Evidentemente, se tutto sarà confermato, imposto da qualche (pre) potente.
Ci rammarichiamo moltissimo.
L'avessimo immaginato, avremmo pensato ad organizzare una nostra celebrazione.
Perché il Primo Maggio non è esclusiva di nessuno, se non dei lavoratori.
Dei quali ci sentiamo espressione e rappresentanti.
Nel contempo vogliamo assicurare che, se in futuro i cittadini ci affideranno compiti istituzionali, la celebrazione del Primo Maggio sarà garantita con ogni solennità.
Senza odiose discriminazioni.
Anzi, con totale coinvolgimento, perché questa data torni ad essere onorata e ricordata come merita.
E non con lo stanco rituale che si ripete faticosamente negli ultimi anni.
Dal quale siamo stati immotivatamente esclusi.

Franco Metta
M. P. La Cicogna.





Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'21 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy