POLITICA

2014
18
Luglio
Amministratori, moralizzatori e "sacco reggenti".

Sono costernato.
Dopo Celestino Daloiso, servito in casa anche Donato Calice.
Delibere fatte su misura.
La citta' langue.
Ma Giannatempo paga cambiali e si assicura il sostegno dei Suoi grandi elettori, anche per la prossima primavera, quando immancabilmente - credete a me - si ricandidera'.
Noi racconteremo domani in radio a tutta la gente di Cerignola questi ennesimi favoritismi: come la convenienza della collettivita' sia sacrificata a quella del singolo.
Dei soliti singoli.
Vergogna, Amministratori.
E vergogna, anche per coloro che fanno gli (im) prenditori cosi'.
Come puo' la gente in difficolta' nutrire la minima fiducia nelle Istituzioni, cosi rappresentate e cosi' svergognate?
L'assessore Merlicco, ieri evocatore di principi morali ed etici, oggi reggitore anche di questo sacco, non si indigna?
E, infine, i signori Borraccino, Reddavide, Mennuni, Curiello, etc. etc. che dicono?
Che raccontano?
Che fanno?
Mi pare nulla!
Mi pare reggano anche loro il sacco.
Mi pare non si siano dissociati da questo scempio e tanto meno lo abbiano denunciato.
Dunque: non abbiamo niente in comune, signori.
Proprio un bel nulla!

Franco Metta
Mov. Pol. La Cicogna.





Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'21 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy