POLITICA

2014
30
Luglio
Ignorati, Umiliati, Falliti... Muti!!!

Diciamo tutti la verita' fino in fondo.
L'accordo tra Regione e Ferrovie del Gargano per il trasporto dei rifiuti di 16 paesi garganici nell'Interporto di Cerignola e' praticamente irrealizzabile.
Senza il consenso dei proprietari dell'Interporto (per non parlare del cambio di destinazione dello stesso, da centro di esportazione di prodotti agro alimentari a centro di importazione di monnezza).
Senza il consenso del vertice dell'ATO, tra le cui competenze rientra la gestione della discarica Forcone Cafiero; qualcuno mi spieghi come sarebbe possibile attuare questo demenziale progetto.
Rischi, se non zero, pochi!
Ma durissima lezione per il Nostro territorio.
Da quello che e' accaduto comprendiamo che:

1) La nostra istituzione comunale, dopo anni di "nani e ballerine", a livello regionale conta come il due di coppe. Nessuno la consulta. Nessuno tiene conto delle Sue esigenze.
E, poi, l'argomento di polemica con il candidato sindaco della Cicogna sarebbe che, in caso di affermazione, non avrebbe "sponde" in Regione.
Affermazione sostanzialmente falsa (come i fatti, in futuro, ampiamente dimostreranno); 
ma, mi viene di commentare amaramente, se sono queste le sponde regionali che centrodestra e centrosinistra vantano... meglio non averne.

2) La protesta dei Sindaci di Cerignola e San Ferdinando, pur sacrosanta e condivisa, e' tardiva ed incoerente.
Finora Giannatempo e Lamacchia avevano esultato ogni qual volta il nostro territorio era stato oggetto di invasione di rifiuti, da ogni dove.
Hanno assistito compiaciuti solo perche' la SIA incassava e loro, i Comuni, potevano accumulare con la stessa SIA debiti enormi.
E' stato questo atteggiamento permissivo ed opportunistico, che ha legittimato la convinzione del nostro concittadino onorario Vendola e dell'assessore  Nicastro, che tutto fosse possibile in questo territorio.

3) Si sconta con queste proposte oscene la colpa politica e amministrativa di non essere mai riusciti a dare una funzionalita' a quello che oggi e' il monumento alla insipienza, incapacita', inettitudine di una classe dirigente di destra e di sinistra, che in questo Comune ha solamente collezionato fallimenti, usando le istituzioni unicamente per i propri mercati clientelari.
Una classe dirigente che attualmente tiene in vita vertici di Ofanto Sviluppo chiaramente inadeguati ed incapaci, come le ultime vicende "cinesi e piemontesi" (ridicole, piu' che fallimentari) fanno chiaramente intendere.

4) Sorprende il silenzio del consigliere regionale Ruocco, di cui non abbiamo letto una, che sia una, parola di opposizione, che pure in Regione sarebbe il Suo mestiere.
Cosi' come, manco a dirlo, tace la Collega di Nicastro, la pupilla di Vendola, Elena Gentile.
Come al solito in tutt'altre faccende, affaccendata.

Franco Metta
Movim. Polit. La Cicogna





Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'19 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy