POLITICA

2014
2
Agosto
Solite lavate di faccia.

Che senso aveva organizzare una riunione dei capi gruppo consiliari quando non c’era alcunché da decidere?
Perché niente di niente si è deciso nell’incontro tenutosi ieri mattina a Palazzo di Città.
Solita aria fritta.
Solo un generico accordo su un eventuale e prossimo consiglio comunale per affrontare la questione rifiuti e la sciagurata ipotesi della Regione di trasformare l’Interporto in discarica.
Non un documento.
Non una riga di indirizzo.
Non un obiettivo da proporre e su cui far confluire unanimemente il consenso di tutte le forze politiche.
Arrangiati e superficiali come sempre.
Si sarebbe dovuto già prospettare una eventuale bozza di delibera consiliare sulla quale discutere.
Ma niente. Solo una lavata di faccia.
Teniamo buoni i cittadini e andiamocene in vacanza al rientro vediamo il da farsi, avrà pensato Giannatempo.
Nel frattempo in Regione continuano i preparativi della grande sagra della monnezza a Cerignola.
Non c’è nulla di buono da aspettarsi perché siamo sempre più persuasi che Giannatempo non fosse del tutto inconsapevole di quanto stessero decidendo a Bari.
Dopotutto ha sempre dato la più ampia disponibilità del nostro territorio a ricevere rifiuti da buona parte della provincia di Foggia e non solo.
Cercheremo di fare l’impossibile per evitare che giungano altri rifiuti a Cerignola.
Faremo ancora di più per mandare a casa questa scriteriata amministrazione.
Siamo l’unica speranza di cambiamento.
Segnaliamo l'assenza ingiustificata alla riunione della responsabile dell’Interporto, Licia Morra, e del PD.
Il candidato sindaco in pectore nonché Capo Gruppo del Partito Democratico, Michele Longo, non ha ritenuto opportuno onorarci della sua presenza.
Era probabilmente alle Terme?

Mp LA CICOGNA





Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'19 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy