POLITICA

2014
8
Ottobre
Un bilancio senza anima

Ieri, sette ottobre, unico argomento in discussione al Consiglio Comunale: l’approvazione del bilancio di previsione 2014 e la relazione di previsione e di programma per gli anni fino al 2016.

La maggioranza approva un bilancio che non ha una prospettiva di speranza e di sviluppo.

Ha sulle spalle il peso del buco GEMA,  il fallimento dell’affare AC Foggia, le svendite degli immobili comunali e gli innumerevoli sprechi.  Un bilancio che non s’interessa dei bisognosi, della scuola,  del sostegno al terzo settore, della sistemazione delle strade e dei marciapiedi, della villa comunale.

Nonostante questo scenario il consigliere Moccia fa le bizze perché sono stati ridotti i soldi al settore sport, di cui egli dice di non essere l’assessore,  e per questo entra e esce dal consiglio ma poi vota astenuto.

Il sindaco continua nella sua impresa: promette, promette, promette improbabili variazioni di bilancio per rassicurare i critici e richiamare all’ordine gli indecisi.

Una grande sceneggiata.  

Noi della Cicogna continuiamo a denunciare in tutte le occasioni l’incapacità di Giannatempo e compagni ad amministrare una città che merita attenzione, impegno e volontà di lavorare onestamente per il bene dei Cerignolani.

Luigi Ratclif

Consigliere Comunale Mp La Cicogna 





Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'21 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy