POLITICA

2016
18
Ottobre
SO' … RAGAZZOTTI!
Domenica scorsa abbiamo assistito all'ennesimo autogol del PD. In un comizietto per pochi intimi i ragazzotti Dem hanno dato il meglio di se stessi in un perfetto mix di insipienza, di contraddizioni e di falsità. I temi toccati sono stati molti, guardiamone alcuni: VELO OK: onestamente non si capisce qual è il problema. L'intolleranza alle regole del vivere civile? Se in città ci sono dei limiti di velocità che non vengono rispettati, per quale motivo non si dovrebbero attuare tutti i controlli per sanzionare chi li infrange? Il fatto che con le multe si fa cassa non è un male assoluto. Lo è invece se qualcuno per questi eccessi di velocità dovesse farsi male o perdere la vita, come tra l'altro è già successo. Il giorno dopo l'installazione di dieci Velo Ok, ne sono stati distrutti più della metà. Ma su questo argomento non una parola è stata proferita per condannare questi atti di inciviltà. Forse perché con il loro silenzio, coloro che non li hanno condannati, e quindi giustificati, sono più responsabili dei colpevoli materiali. Vergogna! TARI: sfidiamo chiunque abbia avuto un avviso di pagamento che riporta una cifra superiore a quella dello scorso anno a mostrarlo. L'amministrazione tra mille difficoltà è riuscita per il 2016 a non aumentare la tassa sui rifiuti. Caso molto raro in tutta la Puglia, soprattutto in assenza di raccolta differenziata. La possibilità di pagare in due rate, anziché quattro come gli anni passati, è stata una necessità per risparmiare sugli oneri finanziari da corrispondere alle banche. Ma chissà perché i ragazzotti si sono dimenticati di dire che, come tra l'altro promesso dall'Amministrazione, a quei cittadini bisognosi chi ne hanno fatto richiesta, l'ufficio tributi ha concesso un'adeguata dilazione. Ragazzotti, se non vi siete neanche presi la briga di mettere a confronto le cartelle del 2015 con quelle del 2016 allora siete degli sprovveduti; se lo avete fatto e non vi siete accorti che non c'era alcuna differenza, siete degli incapaci; se vi siete accorti che non c'era alcuna differenza, siete dei bugiardi e dei demagoghi. NUOVO ACCESSO UFFICI COMUNALI: smettiamola con queste leggende metropolitane che il Municipio è la casa di tutti i cerignolani e che per entrare in casa propria non occorre lasciare all'ingresso il documento di riconoscimento. Se un cittadino si deve recare presso uno qualsiasi degli uffici del Comune, qual è il problema a lasciare alla “reception” il proprio documento di riconoscimento e indicare il motivo della visita? Succede già in moltissimi uffici pubblici. Perché a Cerignola no? Anche qui intolleranza alle regole? Anche su questo argomento i ragazzotti si sono dimostrati quantomeno miopi perché non si sono accorti che i lavori per il nuovo ingresso al Palazzo di Città, colmando una lacuna in materia di abbattimento delle barriere architettoniche, prevedono anche una rampa per i diversamente abili, di cui finora il Municipio era sprovvisto. MENSA SCOLASTICA: ma ci siete o ci fate? Il centro cottura è stato spostato! Ma perché prima di parlare non vi documentate, non verificate? Il centro cottura si trova in Via Maria SS. di Ripalta e non più in zona industriale. Anche su questo argomento vige una totale mancanza di onestà intellettuale: da quanti anni la mensa scolastica a Cerignola non iniziava il 1° ottobre? Forse ci sbaglieremo, ma non crediamo sia mai iniziata prima di novembre o dicembre. Ragazzotti cari, potete blaterare quanto volete, le chiacchiere le porta via il vento, mentre i fatti restano e questa Amministrazione parla con i fatti. Rassegnatevi, la vostra breve e fallimentare esperienza consigliare di un'opposizione infantile che abbandona l'aula perché non accetta le regole, sarà unica perché di fronte ai vostri fallimenti l'establishment del PD vi rimanderà dalle vostre famiglie a fare i … ragazzotti! Roberto Mrterangelis M. P. La cicogna



Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'21 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy