POLITICA

2016
13
Dicembre
METTA HA VINTO? NO! METTA E' ONESTO.

Cari amici, ancora una volta ci troviamo costretti a riflettere su articoli di testate Web locali e post di professionisti di Facebook. Ebbene, dopo che quasi tutta l'Italia ha plaudito alla denuncia del nostro Sindaco Franco Metta per lo squallido tentativo di corruzione perpetrato da uno (o forse due) imprenditori sperando di vedersi riconoscere chissà quali favori, i suddetti giornalisti (giornalai sarebbe più appropriato) pubblicavano un editoriale che proclamava vincitore Metta. Agli occhi dei lettori più ingenui il titolo METTA HA VINTO sembra un riconoscimento, ma in realtà questa semplificazione, come se si trattasse di una competizione sportiva, non ci sta bene affatto perché qui non si tratta di vincere o perdere una partita, ma di dimostrare chi è ONESTO e chi non lo è. Proseguendo nell'articolo poi si insinuano dubbi facendo intendere che il fatto sia stato denunciato perché “un accordo è stato tradito da una delle parti o sulla volontà presunta di tendere una trappola a un imprenditore non troppo amico, o ancora sull'errore nel valutare giorno e ora della consegna”. Rispediamo al mittente questo misero tentativo di insinuare qualsiasi dubbio sulla moralità del nostro Sindaco. Gli apprendisti giornalisti dovrebbero imparare dai giornalisti con la G maiuscola come Gramellini che, in un suo articolo apparso sulla stampa il giorno dopo l'accaduto, aveva plaudito a quel Sindaco che qualche mese prima in vernacolo aveva rimproverato quel bambino che si vantava di essere stato bocciato a scuola e ora denunciava chi gli consegnava 20.000 Euro in una scatola di biscotti, sintetizzando il suo comportamento come un insegnamento per quel bambino: STUDIARE e NON RUBARE. Da Via Mameli, invece, non una parola. Non un cenno di solidarietà. Nulla di nulla. Solo fantasie (salvo poi rimuovere rapidamente i post su FB) circa una possibile messinscena del Sindaco che ci avrebbe rimesso di suo 20.000 Euro solo per farsi pubblicità. Peccato per i giovincelli del PD: hanno perso un'altra occasione per dimostrare di essere diversi dal loro mentore, sanno solo farneticare. Gli avversari leali sanno riconoscere i meriti dell'altro. Già, ma per loro che ne hanno fatto ormai una questione personale, questo forse è troppo. Al nostro Sindaco (ora forse qualcuno capirà perché lo scriviamo con la S maiuscola) va il nostro ringraziamento perché con il suo gesto di denuncia ha riacceso in noi l'orgoglio di essere Cerignolani e la convinzione di aver speso bene il nostro tempo nel sostenerlo negli anni in cui insieme a lui abbiamo costruito il nostro MOVIMENTO POLITICO LA CICOGNA.





Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'21 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy