CULTURA

2017
28
Aprile
FERVORE CULTURALE - CERIGNOLA E' A.L.T.R.O.
CERIGNOLA E’ ALTRO
Diceva  Claudo Abbado che “La cultura è un bene comune primario come l’acqua; i teatri le biblioteche i cinema sono come tanti acquedotti”.
La nostra città è un enorme acquedotto culturale dal quale si snodano i più ricchi corsi di Arte, Letteratura, Teatro, Restauro, Opere… scritte appositamente con le iniziali maiuscole, puntando le quali otterremmo la parola A.L.T.R.O. La nostra Cerignola è ALTRO. 
Cerignola è la mostra de “I grandi Maestri del 900” presso il Polo Museale Civico al Piano delle Fosse. Grandiosa manifestazione culturale che sta attirando gli sguardi più sani, più giovani, più belli di una città che adora e contempla il bello, osserva e apprezza le più belle opere del postimpressionismo e del neorealismo, opere che restituiscono alla città quella dignità intellettuale che da tempo rivendica. La fila di visitatori, l’affollamento del Polo Museale è il più bel dipinto che rappresenta una società che si eleva.
Cerignola è “Leggiamo Insieme” in “Leggo ergo sum”  che si svolgerà il 28 Aprile con la partecipazione delle scuole nei laboratori mattutini di “Disegna la tua favola preferita” e “Laboratorio di scrittura creativa” per poi proseguire nelle ore serali in “Piazza delle Culture”. Lettura di testi, presentazione del libro “Nessuno è buono” di Michele Sciscio, reading letterario sul proprio libro preferito dedicato allo scambio di libri presso il Ristorante “U Vulesce”. Giovani attivati per esaltare la lettura, scambiare informazioni letterarie, leggere insieme per vivere in una nuova società guidata dal senso del “sano”, del “semplice”, del “sapere” in un moto continuo di passione.
Cerignola è Teatro, quello che desta il ricordo di storie antiche, di tradizioni mai dimenticate in cui il popolo si stringe nell’affetto rivolto verso la “Mamma”, quella Mamma che accomuna ogni cittadino, che lo commuove di fronte alla vista di quel “Tavolaccio legato ad un Miracolo”. “La Madonna di Ripalta – dal Tavolaccio al Miracolo” in scena al Teatro Mercadante il 27 e 28 Aprile. Grande partecipazione cittadina, eccellenti  artisti cerignolani capaci di aver tolto al palco il sipario, al teatro la gente… non è stato un musical, un’opera ma un frangente di vita vissuta nella venerazione tra musica e movimento.
Cerignola è voglia di rivedere e rivivere nel presente il passato, quel passato cancellato con l’abbattimento e l’abbandono dei monumenti che lo ricordano… l’Arco della Rimembranza, il Murale dedicato a Giuseppe Di Vittorio. Cerignola li pretende, li chiede eretti e vivi, baciati dal sole e carezzati dall’acqua, ammirati con gli occhi e contemplati col cuore. Non esiste cultura se si cancella il ricordo, non esiste arte se si abbatte la testimonianza, non esiste presente se si cancella la memoria. Cerignola alzerà i suoi monumenti, li alzerà con gioia.
Cerignola è  fervore culturale, è fuoco letterario, è movimento artistico, è recupero storico… Cerignola è ALTRO.
 
(Staff)




Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'18 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Legge Privacy