POLITICA

2017
20
Luglio
SGARRO NON SA LEGGERE LE ORDINANZA. LA ZTL E' PER TUTTO IL CORSO
Come al solito il Consigliere Tommaso Sgarro continua a scrivere falsità dimostrando, di fatto, di non saper leggere gli atti e confermandosi primo attore nell’agitazione popolare. Scrive falsità sperando di alimentare malcontento proprio quando gli impegni presi con i commercianti dalla Giunta  e da Consiglio Comunale  sono stati mantenuti.
Sgarro comunica che “Vengono confermate le tre Aree Pedonali della precedente ordinanza, Piazza Duomo, tra Via Giuseppe Di Vittorio e Via XX Settembre, tratto del corso davanti alla Villa per intenderci, e quello tra Via Trento a Via Falcone, davanti alla  chiesa del Convento, con ingresso per gli autoveicoli autorizzati solo da le 00.00 alle 9.00 e dalle 13.00 alle 17.00, non proprio quello che avevano richiesto i commercianti”, vorrei sapere dove legge queste assurdità.
Non sapendo leggere le ordinanze, il Consigliere Sgarro ha appositamente definito aree pedonali quella di Piazza Duomo, di Corso A. Moro (tratto Villa Comunale) e di Corso A. Moro (tratto Convento) non ponendo attenzione alla precisazione più importante “riduzione di carreggiata a massimo 5,00 metri dal limite sinistro della stessa secondo il senso di marcia, mediante installazione di elementi strutturali di delimitazione, con conseguente soppressione di tutti gli stalli di sosta per veicoli” quindi, tradotto appositamente per Sgarro, vuol dire che dall’arredo urbano e per tutto il marciapiede è un area pedonale mentre per il tratto di carreggiata è semplicemente ZTL, oltretutto esiste anche la cartellonistica sotto i varchi che indica con precisione l’orario di transito dalle ore 21:00 alle ore 02:00… l’avrà mai letta Sgarro?
Le aree pedonali, invece, in cui è consentito l’ingresso dalle ore 00:00 alle ore 09:00 e dalle ore 13:00 alle ore 17:00 sono solo ed esclusivamente due: Piazza della Repubblica (quella del comune per intenderci) e Piazza Matteotti (quella del Teatro Mercadante).
Il Consigliere Sgarro commette, volutamente, un altro errore, afferma “inseriscono un nuovo varco tra Via Appia e Via Mazzini ma non cambiano i sensi di marcia delle strade rendendo quel varco inaccessibile, quindi, inutile”. Caro Sgarro, sbagliare è umano ma perseverare è diabolico, non si possono cambiare i sensi di marcia quando il varco non è ancora stato installato, ad installazione avvenuta il senso di marcia sarà cambiato.
Tutto ciò che abbiamo approvato in Consiglio lo stiamo rendendo esecutivo, ole uniche aree pedonali sono Piazza della Repubblica e Piazza Matteotti, il resto è tutta ZTL. I sensi di marcia di Via Pavoncelli e Via Don Minzoni li stiamo invertendo perché sono stati soppressi i varchi del Carmine e di Viale Roosevelt. Mi piacerebbe, invece, che Sgarro, anziché scrivere falsità sulla ZTL ponendosi come agitatore di popolo, ponesse più attenzione al suo ruolo di Consigliere Provinciale e si muovesse per appianare problemi causati dalla Provincia, ultimo quello dei lavori su Viale dei Mandorli  (Marciapiede Liceo Scientifico) dove per i lavori sul marciapiede si rischiava di non poter fare allocare 15 postazioni mercatali, problema risolto dal Comune di Cerignola e dal Comandante della Polizia Municipale. 
 




Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'21 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy