POLITICA

2012
18
Settembre
MI per… METTA, avv. De Robertis.

 

 

Siamo stati leali e corretti avversari nella sala di udienza della IV° sezione del Consiglio di Stato, aula in cui Ella – Amministrativista di lungo e onoratissimo corso – entrava per la… millesima…(?) volta; mentre io ero all’esordio.

Era il ricorso di Santa Barbara, ovviamente.

Gli avvocati – quelli veri, non quelli di cartone – sanno che una causa non è una partita di calcio, con un risultato finale, fatto di  numeri e di goal.

Poi, diciamo la verità: io la tesi che sostenevo me l’ero scelta; Lei no!

E forse Lei, chissà?, aveva segnalato a qualche testa di rapa dell’Amministrazione Comunale, che si rischiava.

Onore, dunque, al professionista; avversario capace, anche (non guasta) “furbo”.

Quando ha provato a intimorirmi (la mattina dell’udienza), con la prospettiva che perdendo, avrei speso molti soldi (e di tasca mia, mica avevo il “paracadute” della amministrazione comunale).

Non sapeva, non poteva sapere, che questo tasto l’avevano già inutilmente pigiato “vitullicchio” e anche “allalà”: senza effetto.

Noi della Cicogna siamo teste dure: determinati e decisi; specie quando la battaglia portata avanti è sacrosanta.

Io avevo la fiducia ed il sostegno di tutto il Movimento, di tali e tanti amici, che mai avrei ceduto a questa intimidazione pecuniaria.

Io sono dell’avviso che se vai in battaglia, o torni con la testa del nemico oppure… non torni proprio…

Perdoni, avvocato De Robertis, vecchie idee di gioventù; romanticismi.

Ma……………… a proposito di soldi………………..

Non per farmi i fatti Suoi, ma per regolare i miei: si può capire perché l’amministrazione comunale di Cerignola; questi scialacquatori di professione; mani bucate con i soldi nostri, pugno stretto con i soldi personali; perché costoro hanno nominato non uno, ma due avvocati.

Hanno voluto rafforzare la difesa con due legali, invece che uno?

E va bene; ma perché nominare Lei e Suo figlio: stesso studio, stesso lavoro, stesso approfondimento.

Tutto eguale.

Salvo la parcella che sarà doppia?

Vorrebbe gentilmente rassicurarmi sull’argomento?

Non per me; sa, quando si tratta di soldi pubblici, noi cicognini siamo rigorosi, rigorosissimi.

Tirchi, tirchissimi.

Alla “prochaine foi”, mon ami.

Ma alla prossima tocca a me giocare in casa; dunque, si procuri un bel caso penale!





Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'19 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy