POLITICA

2013
24
Gennaio
Sorteggio scrutatori: io c'ero!

 

Sorteggio scrutatori: io c’ero!

Spero che questa volta il sorteggio degli scrutatori non sia falsamente pubblico come accadde nel 2011 per le elezioni comunali.

Ero tra il pubblico di quella commedia a cui volli partecipare, proprio per comprendere dove avessero nascosto l’inganno ai poveri iscritti nelle liste.

Il personale dell’Ufficio Elettorale del Comune, alla presenza dell’allora Commissario Prefettizio, con tanto di computer in bella mostra nell’aula consiliare, cominciò ad estrarre i nominativi di quelli che sarebbero stati nominati scrutatori in quella tornata elettorale.

Anche un bambino di 5 anni come mio nipote, esperto di XBOX, CLEM PAD,CLEM TOUCH, avrebbe capito che nel sistema informatico erano stati inseriti soltanto i nominativi che “piacevano a loro”.

Ricordo la mia domanda al Commissario Prefettizio: qual è stato il criterio di inserimento dei dati nel sistema? Mi spiego meglio: ogni quanti nominativi veniva sorteggiato il candidato? Ogni 5…ogni 7…0gni 10?

La domanda fu girata al personale addetto alla regia della farsa che candidamente rispose: “ e che ne sappiamo noi”.

-Ma come? Possiamo sapere quale software state utilizzando per fare questa operazione di “assoluta” trasparenza? Si può chiamare l’esperto che lo fornito al Comune?

-E’ un software che abbiamo acquistato da una ditta di Napoli  che noi (ufficio elettorale) non conosciamo.

E non vi vergognate? Pensate di poter prendere in giro indegnamente la gente?

Staremo attentamente a vedere se, dopo due lunghi anni, ci proporrete un’altra genialata.

 

Antonietta Scardigno

MP La Cicogna 





Torna Indietro Vai all'archivio

© 2012/'19 LA CICOGNA - Cod.Fisc. 90032720717 - Tutti i diritti sono riservati. | Privacy Policy